Bambini nati nel 2015

Vaccinazioni, a Piacenza copertura del 96,6%. Oltre la soglia di sicurezza

28 settembre 2017


La copertura complessiva è del 96,6%, che oltrepassa la soglia di sicurezza del 95% indicata dall’Organizzazione mondiale della sanità, e in alcune province tocca addirittura punte del 99%. È quella raggiunta in Emilia-Romagna, al 30 giugno 2017, tra i bambini nati nel 2015, per la vaccinazione contro difterite, tetano, poliomielite ed epatite B, a poco più di sei mesi dall’approvazione (novembre 2016) della legge regionale che ne ha introdotto l’obbligatorietà per l’iscrizione al nido. Piacenza è in linea con la media regionale e registra il 96,6%.
Una situazione molto diversa rispetto al 2015, quando si toccò il minimo storico del 93,4% di bimbi vaccinati al 24esimo mese, e il 2014, quando per la prima volta si scese sotto il 95%, facendo registrare il 94,7%, con un minimo poco al di sopra dell’87% in alcuni territori.
Supera la copertura del 95% anche il vaccino contro pertosse ed emofilo di tipo B (per cui è prevista l’obbligatorietà dalla legge nazionale), e pneumococco (tra quelli fortemente raccomandati).

Percentuali in ripresa, ma leggermente più basse, per i bimbi nati nel 2014: un aumento molto significativo riguarda l’MPR (il vaccino contro morbillo, parotite e rosolia), passato dall’87,2% di dicembre 2016 al 90,7% di giugno 2017, e l’antimeningococco C: dall’87,7% al 91,7%.

VACCINI: IL COMUNICATO DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

BAMBINI VACCINATI 2014-2015

ANDAMENTO VACCINI IN EMILIA ROMAGNA 2’10-2014

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca