Giunta

Politiche gender, il Comune di Piacenza esce dalla rete Ready

5 ottobre 2017


Il Comune di Piacenza esce dal progetto “Ready” (Rete nazionale delle pubbliche amministrazioni anti discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere). La decisione è stata deliberata oggi, giovedì 5 ottobre, dalla giunta comunale. “Questo progetto imponeva modelli di educazione sessuale ai più piccoli che, a nostro avviso, non erano rispettosi dell’autonomia genitoriale e della sensibilità dei bambini” ha commentato l’assessore alle Politiche per la famiglia, Massimo Polledri. Nel 2014 a Piacenza era scoppiata la polemica in merito a un questionario, inserito nel progetto Ready e  diffuso nelle scuole superiori sul tema dell’omosessualità.

La giunta comunale oggi, giovedì 6 ottobre, ha deliberato anche la convenzione con un operatore nazionale per regolamentare le modalità relative alla posa della rete per l’alta velocità informatica. “Contiamo nel giro di pochi anni di portare internet ultraveloce in tutta la città” ha commentato l’assessore Paolo Garetti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza