Messaggio ai fedeli

A San Damiano i lefebvriani consacrano una chiesa. Il vescovo Ambrosio: “Illegittimo”

5 ottobre 2017

Ha colto un po’ di sorpresa il parroco del paese di San Giorgio e il vescovo della diocesi di Piacenza-Bobbio monsignor Gianni Ambrosio la notizia che nei prossimi giorni la Fraternità sacerdotale San Pio X inaugurerà e consacrerà una chiesa a San Damiano.

“E’ bene ricordare sia l’origine della Fraternità, fondata nel 1970 dal vescovo francese Mons. Marcel Lefebvre – spiega il comunicato della curia -, sia il suo cammino negli ultimi anni. La Fraternità – prosegue la nota firmata dal vescovo – nasce in contrasto con diversi insegnamenti e dichiarazioni del Concilio Vaticano II”.

Nonostante i gesti e le aperture degli ultimi tre papi per riportare la Fraternità nella piena comunione con la Chiesa Cattolica, allo stato attuale persiste una “situazione canonica di illegittimità”, che ha indotto il vescovo a prendere posizione e a inviare ai fedeli di san Damiano e di tutta la Diocesi di Piacenza-Bobbio una lettera di chiarimento che termina con la preghiera ripresa dal vangelo di Giovanni “perché tutti siano una sola cosa; come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi in noi, perché il mondo creda che tu mi hai mandato”.

Comunicato del vescovo

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Nure

NOTIZIE CORRELATE