Dati Anmil

Oltre 3.200 infortuni sul lavoro e 4 vittime: morti dimezzate nei primi 8 mesi del 2017

6 ottobre 2017


Si perde ancora la vita sul lavoro; nonostante le campagne di sensibilizzazione e le battaglie portate avanti da Anmil, associazione nazionale per lavoratori mutilati e invalidi del lavoro ogni anno si contano centinaia di vittime. Al 31 agosto 2017 sono morte, in Italia, 682 persone contro le 651 dell’anno precedente. In Emilia Romagna hanno perso la vita 60 lavoratori, il più alto numero rispetto alle altre regioni. Nella provincia di Piacenza le morti bianche si sono dimezzate passando da 8 del 2016 a 4 del 2017 (da gennaio ad agosto). “Ogni vita persa è comunque una sconfitta” – ha sottolineato il presidente di Anmil Piacenza Giovanni Ferrari nel commentare i dati forniti da Inail.
Nella provincia di Piacenza in controtendenza rispetto all’andamento nazionale anche gli infortuni sul lavoro sono calati passando da 3.267 dei primi 8 mesi del 2016 a 3.209 di quest’anno. Aumentano però le malattie professionali anche se sono più difficili da dimostrare.

L’8 ottobre ricorre la giornata nazionale delle vittime di incidenti sul lavoro e anche Piacenza è come sempre in prima linea. Un corteo accompagnato dalla Banda Ponchielli partirà dalla sede di Anmil in via Molineria Sant’Andrea per dirigersi in piazza Cavalli dove verrà depositata la corona d’alloro presso il Monumento ai Caduti, si terrà la Santa Messa nella Chiesa di San Donnino, a seguire la cerimonia con le autorità e il pranzo sociale a San Nicolò.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE