Ricettazione

“Siamo venditori ambulanti, ma abusivi”. Due nomadi denunciati

10 ottobre 2017

“Siamo venditori ambulanti, ma abusivi”. E’ la risposta che due nomadi, un 24enne e un 30enne, hanno dato ai poliziotti che li hanno fermati lunedì 9 ottobre verso mezzogiorno in viale Sant’Ambrogio.

Fermati per un controllo, dal quale è emerso che i due avevano precedenti per ricettazione e truffa, nell’auto c’erano 44 confezioni sigillate di coltelli da cucina e batterie di pentole. Alla richiesta di mostrare la fattura delle merce i due nomadi hanno esibito uno scontrino da 50 euro del 24 settembre; incalzati dagli agenti hanno prima sostenuto di essere venditori ambulanti e successivamente, alla richiesta di mostrare la partita Iva, hanno affermato di esercitare abusivamente.

Argomentazioni che non hanno convinto i poliziotti che, in considerazione dello scontrino, dei precedenti e della vendita abusiva, li hanno accompagnati in questura e denunciati per ricettazione.

Ad entrambi è stato notificato anche il foglio di via.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE