Castell'Arquato

Furto fallito, autista della banda tenta di investire carabiniere

21 ottobre 2017

Ha tentato di investire un carabiniere che cercava di bloccarlo, il romeno di 28 anni che insieme ad altri due complici stava compiendo un furto in un salumificio di Castell’Arquato.

I militari stavano seguendo le mosse della banda, insospettiti dalla presenza nei pressi dello stabilimento di un furgone risultato rubato. All’interno due dei tre uomini che, dopo aver praticato un foro nel muro, avevano già caricato sul muletto circa 200 salumi per un valore complessivo di 50mila euro.

L’intervento dei carabinieri ha fatto però fallire il colpo. I due all’interno del salumificio sono riusciti a dileguarsi nelle campagne, mentre quello al volante del furgone è stato inseguito.

Dopo aver tentato di speronare l’auto dei carabinieri, cercando anche di investire un militare, è stato bloccato e arrestato con l’accusa di rapina impropria e ricettazione. Si tratta di un romeno di 28 anni con svariati precedenti. Sul furgone i carabinieri hanno trovato un coltello e due scanner, uno dei quali sintonizzato sulle frequenze delle forze dell’ordine.

Un’altra operazione, questa volta ad opera della stazione di Castel San Giovanni, ha permesso di portare in carcere un 26enne sul quale dal 2016 pendeva un ordine di carcerazione da parte del tribunale di La Spezia.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE