Qualità dell'aria

Giornata di vento, crollo delle polveri fini. Ma una centralina era in tilt

24 ottobre 2017

E’ un vero respiro di sollievo quello che i piacentini possono tirare in questi giorni.
Il vento di ieri, lunedì 23 ottobre, ha finalmente spazzato l’aria, impregnata di smog e polveri fini da due settimane consecutive di sforamenti oltre i limiti massimi consentiti, riportando i livelli di PM10 a valori decisamente più accettabili: 14 μg/m3 al parco Montecucco, 6 a Lugagnano.

Manca il dato più interessante, quello della centralina di via Giordani, indice di fede in queste settimane del livello di inquinamento nel centro storico della città invaso dalle auto. Alcune operazioni di ripulitura dalle foglie caduche ha mandato in tilt i sensori, lasciando così un vuoto nella tabella delle rilevazioni. Ma dove non è arrivata la tecnologia sono arrivati i sensori olfattivi dei quali la Natura ha dotato l’Uomo: il drastico calo di polveri fini ieri era percepibile “a naso”, nella speranza che possa durare a lungo.

Intanto rimangono in vigore fino a giovedì 26 ottobre compreso le restrizioni previste dalla fase emergenziale di livello 2.

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE