Via Bianchi

Banditi assaltano la banca e legano impiegati e clienti, bottino attorno ai 20mila euro. Le testimonianze: “Ringraziamo di essere vive”

30 ottobre 2017


Attimi di terrore alle 12 di questa mattina, 30 ottobre, alla filiale Credit Agricole di via Bianchi a Piacenza, assaltata da tre malviventi entrati con il volto coperto da maschere in lattice e armati di taglierino. I rapinatori, che parlavano con accento meridionale, si sono fatti consegnare i soldi delle casse, poi hanno legato e chiuso in una stanza tutti i presenti, vale a dire il personale e una decina di clienti. In totale, quindi, una quindicina di persone. Poi sono usciti a piedi, raggiungendo un’auto, dove presumibilmente c’era un complice ad attenderli. Secondo le prime stime il bottino del colpo si aggirerebbe attorno ai 20mila euro. Una cliente aveva appena versato 5mila euro. Indagano i carabinieri della Stazione principale e del Nucleo investigativo.

“Dobbiamo ringraziare qualche santo perché siamo vive” – hanno commentato due clienti una volta uscite dall’istituto di credito dopo la rapina. “Quando siamo arrivate in banca – hanno spiegato le donne- il colpo era già in corso – e i rapinatori ci hanno fatto spostare in una stanza. Abbiamo visto i dipendenti e altre persone a terra con i polsi legati da fascette di plastica. I tre malviventi erano tutti armati di taglierini – hanno proseguito le due donne – e una delle cassiere a cui hanno chiesto il denaro è stata molto brava, forse perché era già la quinta rapina che subiva”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE