Viabilità ponti

Obiettivo bipartisan consiglieri: “Dialogo con Regione Lombardia”

31 ottobre 2017

“Avviare un dialogo con la Regione Lombardia e fissare un cronoprogramma per migliorare la viabilità dei ponti”. Sono gli obiettivi posti dall’incontro di oggi, 31 ottobre, tenutosi nella sede dell’Assemblea legislativa a Bologna, a cui hanno partecipato i delegati piacentini di Confindustria e Cna con l’Assessorato regionale ai trasporti. Una riunione di confronto caldeggiata in modalità bipartisan dai consiglieri regionali Gian Luigi Molinari e Katia Tarasconi (Pd), Tommaso Foti (Fd’I) e Matteo Rancan (Lega Nord) che hanno presenziato al tavolo.

Non è tardata ad arrivare la risposta della Regione Emilia-Romagna alla missiva di inizio ottobre inviata dall’Associazione degli industriali e degli artigiani piacentini, preoccupati dalla situazione che si è venuta a creare con la chiusura al traffico pesante ed ai mezzi d’opera di tutti i ponti stradali che da Pavia a Cremona, compresa Piacenza, fungono da prezioso collegamento con la Lombardia. “Questa convocazione è solo un primo passo – ha assicurato l’ingegner Brognara, che ha partecipato alla riunione in rappresentanza dell’Assessorato.

Davanti alle istanze di Claudio Bassanetti e Stefano Riva di Confindustria Piacenza, insieme al presidente Cna Fita Pc Giuseppe Brusamonti e al referente provinciale Stefano Tarlarini, sono state analizzate tutte le criticità dell’asse del Po che richiede interventi strutturali. D’accordo anche i quattro consiglieri regionali piacentini: “Speriamo – auspicano – si possano trovare modalità di miglioramento a medio termine per il ponte di Castel S. Giovanni così come per Castelnuovo Bocca d’Adda”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza