Condifesa soddisfatta

Danni da siccità, per la prima volta arrivati gli indennizzi agli agricoltori piacentini

9 novembre 2017

Sono arrivati per la prima volta anche nel Piacentino gli indennizzi agli agricoltori per danni da siccità e gelo.

Una novità per la quale il presidente di Condifesa Gianmaria Sfolcini e il direttore Stefano Cavanna – di ritorno dal quinto forum internazionale di Asnacodi di Roma dedicato ai cambiamenti climatici e alla variabilità dei redditi in agricoltura – hanno manifestato soddisfazione.

“Per la prima volta – ha affermato Sfolcini – quest’anno alcuni soci di Condifesa Piacenza hanno ricevuto indennizzi per avversità come gelo e siccità che da diverso tempo non interessavano il territorio. Ad essere colpite colture che normalmente non subiscono questi fenomeni, come grano e pomodoro. E’ evidente che queste criticità non siano da trascurare”.

Gli indennizzi sono il frutto di un importante campagna di informazione e sensibilizzazione avviata da Condifesa ad inizio anno, quando l’andamento climatico faceva già temere la siccità.

“Molti più agricoltori hanno stipulato contratti ad-hoc – ha spiegato il direttore Cavanna – e ora stanno ricevendo gli indennizzi”.

Al rientro da Roma, il direttore ha rimarcato positivamente le novità previste dal regolamento Omnibus che innalzano l’aliquota di contributo stanziato dall’Unione Europea per abbattere i costi assicurativi degli agricoltori. Le proposte più importanti consistono nella diminuzione della soglia minima di danno dal 30% al 20% per le polizze ammesse ad agevolazioni e nell’aumento del contributo UE al dal 65% al 70%.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE