Raccolta firme

Via Molinari, modificati i lampioni: strade al buio. E i ladri tentano il furto

17 novembre 2017

Da quando, durante l’estate, sono state sostituite le lampade dei lampioni, via Molinari a Piacenza, è rimasta quasi al buio. L’illuminazione ricorda quella di fine ‘800 ma, pur riproducendo un’atmosfera romantica d’altri tempi, mal si concilia con i problemi di sicurezza dei giorni nostri. A sollevare la questione sono i residenti della zona che chiedono un intervento urgente da parte del Comune. Sono state installate lampade di ultima generazione al led proprio per potenziare la luminosità e invece si è ottenuto l’effetto contrario. Che sia un difetto di fabbrica piuttosto che un errore nel posizionamento il problema non è da poco e gli abitanti non riescono a vedere nemmeno i portoni delle proprie abitazioni. Una situazione ghiotta per i malviventi. Proprio nei giorni scorsi è stato sventato l’ennesimo furto. Un uomo, facilitato dal buio, si è arrampicato al piano rialzato di una palazzina e si è trovato faccia a faccia con un residente che lo ha cacciato.

“C’è qualcosa che non torna – spiega un abitante – le cose dovevano migliorare e invece sono peggiorate, in via Molinari per esempio non si vede niente dall’altra parte del marciapiede”. “E’ un problema che non riguarda solo la notte ma che si presenta già al mattino presto e al pomeriggio” – aggiunge una signora. Un altro problema riguarda i marciapiedi che risultato impraticabili e sconnessi: “Qui vivono tanti anziani che hanno tutto il diritto di spostarsi in sicurezza” – ha spiegato un’altra residente. “La zona presenta diverse criticità che, tutte insieme, mettono a rischio l’incolumità degli abitanti – spiega Gloria Zanardi consigliere comunale di Liberi – una buona illuminazione funge da deterrente per i malintenzionati”. Sono state raccolte anche 70 firme per chiedere la potatura degli alberi sia in via Molinari che in Via Chiozza, Via Don Borea e via Inzani.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza