A Confindustria

Matteo Marzotto: “Gli imprenditori stanno reagendo ma devono fare squadra”

16 dicembre 2017

“Tra pasta e pizza preferisco la seconda, tra Armani e Valentino scelgo Valentino per le donne, tra Berlusconi e Di Maio meglio il primo”, sono i gusti dell’imprenditore Matteo Marzotto ospite questa mattina, sabato 16 dicembre, a Confindustria nel tradizionale appuntamento “Conversazione con”, organizzato dall’associazione da ormai dieci anni. Incalzato dalle domande del professor Daniele Fornari dell’università Cattolica, Marzotto ha parlato delle proprie passioni. La conversazione si è fatta poi più seria: “Credo che in Italia si stia muovendo qualcosa, gli imprenditori stanno reagendo e sono in grado di stare al passo coi tempi. Manca però la volontà di fare squadra, non è nel dna degli italiani”. Marzotto ha poi ricordato il nonno Gaetano fondatore di Confindustria: “Quello che mi resta nel cuore è la sua visione di creazione di valore. Lui ha costruito città sociali. Ha immaginato che l’imprenditore avesse molti obblighi e qualche diritto, avere guadagni ma restituire alla società. In lui c’era ottimismo e lungimiranza quando diceva: facciamo una grande nazione”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza