A Gragnano

Ricette e musica nel terzo volume di Gigio Furetto che coltiva i sapori

19 dicembre 2017

Il ritorno di Gigio Furetto profuma di basilico, mentuccia e rosmarino. Il terzo volume della collana, nata e sviluppata nella scuola secondaria di primo grado di Gragnano, è stato presentato sabato al teatro Don Bosco nel paese della Val Trebbia.

Il libricino, intitolato “Gigio Furetto coltiva i sapori”, contiene semplici storie illustrate (da Giusy Schiavi) che forniscono ai bambini occasione di gioco e di crescita. Ricette di facile esecuzione, musiche e canzoni appositamente scritte fanno da corollario a questo progetto didattico educativo riconosciuto dal Miur e presentato a Vivaio scuola Expo2015.

L’ideatrice della trilogia, la maestra Maria Chiara Ferri, durante l’incontro nell’auditorium gremito per l’occasione, ha sottolineato che il volumetto “Dà strumenti utili per entrare in comunicazione con il bambino. Le ricette, riportate nel libro, sono una spinta a combattere la cattiva alimentazione che provoca danni alla salute. Inoltre cucinare è anche un buon passatempo”.

Pappa d’oro, granita Tormenta, Ottoli colorati, Platana sono alcune ricette semplici e sane riportate nel libretto che contiene anche le parole e lo spartito della canzone, dedicata al protagonista della trilogia, scritta da Melody Castellari, figlia del celebre compositore Corrado Castellari. Il coro, diretto da Silvia Sesenna e composto dai ragazzi di prima e seconda della scuola media, ha intonato la canzone all’inizio della presentazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE