Allarme droga sempre più alto: “Piacenza come Rimini” in regione

22 Gennaio 2018

“Piacenza come Rimini”. L’allarme sullo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti arriva direttamente dalla Regione. Che, dopo gli ultimi dati analizzati alla fine del 2017, pone Piacenza e dintorni sullo stesso livello di allerta della cittàdina romagnola dove cocaina, alcol, spinelli e droghe sintetiche hanno un mercato talmente vasto da renderla la capitale incontrastata dello sballo in tutta l’Emilia-Romagna.

Secondo l’ultimo studio presentato sui tavoli della Regione da Antonio Agosti, medico del Pronto soccorso piacentino e referente nazionale di Tossicologia clinica e analitica, nonché tra i responsabili regionali del progetto “Giovani in Pronto soccorso”, Piacenza è pari a Rimini per tutte le sostanze d’abuso ma soprattutto per i ricoveri in ospedale e per il consumo di stupefacenti (classici o di sintesi) tra i giovanissimi (alcol compreso).

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà