Il Romagnosi fa il pieno di iscritti. Liceo quadriennale, al via la prima sperimentazione italiana

08 Febbraio 2018

Con quaranta iscritti in più rispetto all’anno scorso, l’Istituto Romagnosi di Piacenza vince con distacco la partita delle iscrizioni. Partite lo scorso 16 gennaio, si sono concluse 48 ore fa, con tempi da pit-stop. Positiva la novità al debutto: le prime due classi di liceo quadriennale in Italia – a Piacenza al Gioia e al Respighi – hanno totalizzato un congruo numero di iscritti rendendo praticamente certissima la partenza della sperimentazione a settembre 2018.

In generale, le scuole superiori della città hanno mostrato una buona tenuta nei livelli di ingressi, con qualche flessione all’Iti-Ipsia Marconi e al liceo Gioia e lievi aumenti registrati in tutti gli altri licei. Romagnosi al top degli incrementi di iscritti, dunque, “c’è stato di sicuro interesse, faremo 13 classi – valuta la dirigente Cristina Capra – abbiamo chiuso a oltre 300 iscrizioni, con altre domande in lavorazione. Ha pagato l’apertura al mondo di questa scuola, alle lingue, all’aggiornamento tecnologico”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà