Manifestazioni

Cortei anti-fascisti, ricordo delle foibe e lotta alla tratta: Piacenza in piazza

10 febbraio 2018

Il doppio corteo antifascista. Ma anche la cerimonia commemorativa dei martiri delle Foibe e la fiaccolata contro la tratta delle persone. Sarà un sabato denso di eventi e manifestazioni quello di domani in città.

Ad aprire la danze, domani mattina alle 10,30 con ritrovo nella piazzetta di fronte al liceo scientifico Respighi, sarà la marcia antifascista che prende le mosse dalla mobilitazione nazionale “Mai più fascismi”. A Piacenza hanno aderito Anpi, Anpc, Arci, Cgil, Cisl, Uil, Auser, Atomo-Arcigay, Libera, Liberai e Uguali, Potere al Popolo, Uds Emilia-Romagna, Link, Acli Piacenza, Non Una di Meno e Partito Democratico. I promotori chiedono una volta per tutte che per legge si vieti ai neofascisti di presentarsi alle elezioni e vengano sciolte le loro organizzazioni.

Partirà invece alle 15 da Piazza Marconi e si snoderà per le vie del centro il corteo del collettivo ControTendenza che ha chiamato a raccolta giovani, immigrati e lavoratori e su cui sarà maggiormente concentrata l’attenzione delle forze dell’ordine.

Alle 11, nella ricorrenza del Giorno del Ricordo, all giardino Martiri delle Foibe, nell’area verde tra via Trivioli e via Buozzi, avrà luogo la cerimonia commemorativa delle vittime delle Foibe e della tragedia istriana nel secondo Dopoguerra.

Infine alle 17 dal parcheggio di viale Malta dietro la questura partirà la fiaccolata contro la tratta di persone in memoria di San Bakhita organizzata dalla comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi. Sarà un percorso a tappe fino alla cattedrale dove alle 18,30 verrà celebrata la messa dal vescovo Gianni Ambrosio.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE