Studenti insegnano a utilizzare il defibrillatore. Sedici postazioni gratuite in viale Dante

22 Marzo 2018

Imparare a salvare una vita. Sabato 24 marzo, dalle 10 alle 13, saranno allestite 16 postazioni nella zona di viale Dante a Piacenza in cui verranno insegnate le tre mosse che, con un defibrillatore, possono cambiare il destino di chi viene colpito da arresto cardiaco. Gli istruttori di Progetto Vita e i ragazzi delle scuole superiori piacentine, che hanno seguito un semplice corso di addestramento, mostreranno le manovre salvavita all’intera popolazione. L’invito è esteso a chiunque e la partecipazione è gratuita. La zona prescelta rientra nel progetto di cardioprotezione condominiale attivato da Progetto Vita da qualche mese. Ad oggi sono già stati installati 60 strumenti su 150 a disposizione dei residenti e dell’intera comunità. “La maggior parte degli attacchi di cuore si consuma tra le mura domestiche – ha ricordato la cardiologa Daniela Aschieri – per questo motivo chiediamo la collaborazione degli amministratori di condominio a rilasciare l’autorizzazione al posizionamento dei DAE”.

Sarà l’occasione per lanciare anche un messaggio importante legato alla liberalizzazione del defibrillatore. “In Italia abbiamo una legge che ne limita l’utilizzo – spiega Aschieri – stiamo lottando per abolirla. Sono 50mila le persone che in questi 20 anni hanno seguito i nostri corsi semplificati ma ora bisogna fare di più. Da tempo diciamo che il defibrillatore deve essere usato liberamente da tutti”.

Tra gli ospiti della giornata Luca Brescia delle “Interviste imbruttite” e il campione di motonautica Alex Cremona. 

 

 

© Copyright 2023 Editoriale Libertà