Polizia stradale

Documenti contraffatti per convertire patenti albanesi: 22 denunciati

31 marzo 2018

La polizia stradale ha denunciato 22 persone per una serie di illeciti commessi per favorire la conversione di patenti albanesi. La squadra di Polizia Giudiziaria ha scoperto che 21 cittadini di nazionalità albanese avevano presentato alla Motorizzazione di Piacenza documentazione anagrafica contraffatta, ossia avevano autocertificato falsamente la propria residenza in Italia da meno di 4 anni, requisito indispensabile per poter ottenere la conversione del titolo di guida. Una specifica convenzione Italia-Albania, infatti, prevede che tale conversione debba avvenire entro 48 mesi dalla prima iscrizione anagrafica in un Comune italiano. Altrimenti occorre seguire il normale iter per ottenere il titolo di guida italiano
La polizia stradale ha controllato ben 500 richieste, dal 2012 a oggi, accertando 21 casi di irregolarità nelle autocertificazioni, che avevano indotto in errore la Motorizzazione. La Procura ha quindi disposto il sequestro delle patenti convertite e dei relativi fascicoli. Assieme ai 21 albanesi è stato denunciato un italiano operante nel settore delle autoscuole, colui che presentava le pratiche di conversione. I reati ipotizzati sono di falsità materiale aggravata, falso ideologico e errore del pubblico ufficiale determinato dall’altrui inganno.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE