Sindaco di Nagasaki: tour in provincia per un messaggio di pace

28 Aprile 2018

Seconda giornata piacentina per il sindaco di Nagasaki Tomihisa Taue. Dopo l’avvio della sul missione in Italia con la visita di ieri al quotidiano Libertà e l’incontro con gli enti locali di Piacenza, il primo cittadino giapponese si è spostato oggi, 28 aprile, in Val Tidone.
Prima tappa a Castel San Giovanni – dove il progetto “Gru della pace” prese l’avvio nel 2007 su iniziativa del fotografo Massimo Bersani – accolto dal sindaco Lucia Fontana e dai consiglieri comunali.

Taue si è spostato poi alla scuola elementare Tina Pesaro dove, assieme agli alunni, ha costruito gli origami di carta, simbolo della pace, che riporterà in patria per essere depositati nel parco che ricorda le vittime dell’atomica, che il 9 agosto del 45 distrusse la città.

 “Aiutatemi a costruire la pace” è stato il messaggio che Taue ha lanciato ai bambini e ai castellani che lo hanno accolto in piazza Casaroli, ricordando le parole di Papa Giovanni Paolo II che durante una sua visita nella città giapponese disse che l’atomica è frutto dell’uomo e non di Dio.

E’ stata poi la volta di un altro gesto simbolico: la collocazione di una pianta di caco, albero della pace nella cultura giapponese. Quindi la grande festa sulla piazza della chiesa, alla presenza delle autorità e del coro della scuola media, e poi il lancio di decine di palloncini bianchi, che si sono levati in volo liberando il loro messaggio di fratellanza. Nel pomeriggio incontro con i sindaci piacentini all’Auditorium della Rocca di Borgonovo. E poi tappa alla Casa della cultura di Podenzano.

“Sono passati 73 anni dallo sgancio delle bombe atomiche e i sopravvissuti, nel mio Paese, sono impegnati perché nel mondo non succeda mai più quello che hanno vissuto loro” ha spiegato Taue agli studenti incontrati stamattina”, affiancato dal sindaco di Castel San Giovanni Lucia Fontana, dall’assessore regionale all’ambiente Paola Gazzolo, e da Gaetano Rizzuto, dell’associazione “Gru della pace”.

Domani, ultima giornata di permanenza nel piacentino, il sindaco di Nagasaki visiterà il castello di Rivalta, dove sarà ricevuto dal conte Orazio Zanardi Landi; la Cantina Valtidone e la mostra “I misteri della Cattadrale” al Duomo di Piacenza. In serata partirà alla volta di Bologna, dove lunedì 30 farà tappa a Montesole, sui luoghi della strage di Marzabotto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà