Blitz nei locali pubblici e nelle zone calde della città: quasi 500 persone controllate e 4 arresti

22 Maggio 2018

Quasi 500 persone controllate, un centinaio gli operatori in campo, 12 locali pubblici passati al setaccio,  227 veicoli fermati. È questo il bilancio della maxi operazione che ha visto impegnati Polizia di Stato, Polizia Municipale, Guardia di Finanza, Unità cinofile, Ispettorato del lavoro e Ausl di Piacenza. I controlli si sono concentrati nella settimana scorsa sia in città che in periferia. In particolare, nel weekend appena trascorso, le verifiche hanno riguardato il centro storico di Piacenza e i luoghi della movida piacentina. Adeguatezza degli impianti termici, esposizione di orari di apertura e chiusura, rispetto delle norme igienico sanitarie, sono stati i principali controlli effettuati da Ausl e Polizia Municipale nei locali pubblici.

Le forze dell’ordine hanno invece compiuto quattro arresti complessivi, di cui tre per rissa in via Torricella e uno per tentato furto. L’ufficio immigrazione della Questura ha espulso tre soggetti irregolari. La Polizia Municipale ha elevato una trentina di multe. I cani dell’Unità cinofila hanno verificato la presenza di droga nella serata di sabato in piazza Cavalli. Un cittadino venezuelano di 18 anni aveva con sé un grammo e mezzo di marijuana ed è stato segnalato come assuntore. L’Ausl ha impiegato 7 operatori che hanno controllato 4 locali del centro senza rilevare particolari criticità dal punto di vista sanitario. In un caso sono in corso accertamenti sugli impianti termici che potrebbero non risultare a norma. L’Ispettorato del Lavoro si è concentrato, con 5 unità, a verificare le regolarità dei contratti di lavoro. I controlli hanno riguardato anche i giardini Margherita e Merluzzo dove un egiziano è stato denunciato per spaccio.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà