Patrono di Piacenza

Sant’Antonino, tutti i riti religiosi della giornata. Consegnato l’Antonino d’oro a Linda Ghisoni

4 luglio 2018

Il cuore della ricorrenza della festa di Sant’Antonino, soldato e martire, compatrono della città di Piacenza assieme a santa Giustina, sono i riti religiosi.

Le celebrazioni sono partite alle 6.30 con le lodi mattutine, benedizione della lavanda e colazione insieme. Alle 10, pda  piazzale Genova, accompagnato dallaBanda Ponchielli, il corteo è giunto fino a piazza Sant’Antonino, dove ad attendere c’erano come di consueto tutte le autorità.

Molto partecipata la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo della diocesi di Piacenza-Bobbio monsignor Gianni Ambrosio, durante la quale è stata consegnata a Linda Ghisoni, di Caorso, l’onorificenza “Antonino d’Oro 2018”.La giornata religiosa terminerà alle 18 con i secondi vespri e la celebrazione eucaristica vespertina.

Durante la giornata, all’ombra dell’imponente torre ottagonale delle basilica, presso la porta del Paradiso, proseguirà la tradizionale distribuzione a offerta libera dei sacchetti e mazzetti di lavanda, coltivati in un campo generosamente messo a disposizione dai proprietari, e raccolti nei giorni scorsi nel momento più opportuno per la miglior colorazione. Per i più golosi saranno disponibili anche i biscotti confezionati con la profumata essenza.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE