Molti piacentini in ferie

Ponte di Ferragosto: viaggio nella città semideserta

16 agosto 2018

Fa strano vederla così vuota, soprattutto in certe zone del centro, eppure Piacenza si è, complice anche il Ferragosto, letteralmente spopolata. Strade semideserte, parcheggi che solitamente sono presi d’assalto completamente vuoti, poca gente in giro.

Abbiamo quindi chiesto ai commercianti del centro, vero cuore pulsante della città, cosa ne pensano di questo affollamento ridotto ai minimi termini: per alcuni settori i tanti piacentini in ferie possono effettivamente rappresentare un problema, mentre altri non sembrano registrare particolari cali di clientela e affermano anzi come gli affari subiscano (in certi casi) addirittura un incremento. Certe zone del centro, infatti, come ad esempio via XX Settembre e le zone limitrofe non passano mai di moda. “Tenere aperta l’attività in questo periodo – assicura un barista del centro storico – proprio mentre altri locali chiudono per ferie può rivelarsi molto redditizio: intorno al periodo di Ferragosto abbiamo, infatti, lavorato sempre tantissimo”.

“Il gelato non passa mai di moda”. Non solo bar: anche le gelaterie registrano un ottimo apporto di clientela. “Non possiamo lamentarci – riferisce un’addetta del settore – anche quest’anno, soprattutto in agosto, da sempre tra i mesi più caldi, non abbiamo quasi mai tirato il fiato. Il gelato, in questa stagione, è infatti tra gli alimenti più consumati“.

Rispetto agli altri anni, inoltre, stando sempre a quanto affermato dai commercianti, non sembrano esserci particolari cali per quanto riguarda i profitti: i piacentini si confermano discreti consumatori.

GUARDA LE INTERVISTE

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza