Gestione del Palabanca

Esclusa dalla gara di appalto, la Sport Facility Management farà ricorso

13 settembre 2018

E’ guerra sulla gestione del Palabanca di Le Mose. La società bolognese Sport Facility Management (che da gennaio gestisce il PalaDozza di Bologna, tempio del basket) ha infatti fatto formale richiesta al Comune di accesso agli atti e annuncia l’imminente presentazione di un ricorso al Tar contro la decisione della commissione di escluderla dalla gara d’appalto.

Oltre alla società bolognese al bando per la gestione quinquennale dell’impianto (fino al 2023) aveva partecipato la cordata piacentina composta composta da Gas Sales Volley (mandataria-capogruppo), dalla società di basket Assigeco e dalla Granelli srl. I requisiti erano: cinque anni di concessione, con scadenza fissata il 31 agosto 2023, canone annuo di mille euro da corrispondere al Comune in cambio di un corrispettivo di gestione (sempre annuale) di 80mila euro iva inclusa.

Stando a quanto si è appreso, l’esclusione deriva dalla mancanza parziale da parte di SFM di uno dei requisiti richiesti: cioè almeno 12 mesi di attività di gestione in analoghi impianti, SFM ne ha dichiarati 8, di cui parte realizzati presso il PalaDozza di Bologna, impianto sicuramente più complesso e grande rispetto al Palabanca.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE