Viaggio nelle frazioni

Pittolo e La Verza: i cittadini chiedono più sicurezza e meno degrado

29 settembre 2018

Imbottigliato tra la strada Agazzana e la statale 45, Pittolo ha due ferite profonde: la viabilità e la sicurezza, tematiche ricorrenti in quasi tutte le zone ai confini di Piacenza. “Purtroppo, viviamo gli stessi problemi da anni”-  l’amara constatazione è di Michele Bongiorni, Maria Elena Marani e Michela Rapacioli, tre cittadini che – insieme ad altri vicini – stanno dando vita a un comitato per dare più forza alle richieste di Pittolo. In primis, gli abitanti non vogliono rinunciare al sogno di un’infrastruttura attesa da tanti anni: una rotatoria tra la statale 45 e l’ingresso del paese in via Galilei.

Dell’altalena su cui un tempo i bambini potevano dondolarsi, ora restano tre pali di legno conficcati nel terreno. Il campo giochi in via Soresi a La Verza è il simbolo della trascuratezza che le frazioni piacentine hanno patito negli anni. Lo scivolo è malmesso, la giostrina è avvolta dal nastro di pericolo, le mattonelle antiurto sono sovrastate dalle erbacce e alcuni pali sono sgangherati. All’orizzonte, imperversa la statale 45 che taglia in due la frazione: camion di grossa taglia e veicoli viaggiano all’impazzata, nonostante i numerosi posti di blocco della Polizia municipale, a fronte anche dei sorpassi azzardati. In alcuni punti, manca il marciapiede per tutelare l’incolumità dei pedoni.

 

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE