Giovane studentessa

L’alluvione del 2015 raccontata in un libro. Il progetto di Martina Picca

2 ottobre 2018

“Non erano solo quattro mura, non si trattava solo di cemento. Era la radice dell’amore di una famiglia e quando la pianta è stata spaccata in due, squartata, sradicata, mutilata mi ci sarei voluta seppellire per un attimo anche io”. Dopo tre anni dall’alluvione nel nostro territorio, la 21enne Martina Picca ha ricordato così, sul suo profilo Facebook, quei terribili attimi. La giovane studentessa di Farini, che il 14 settembre 2015 si è vista crollare la casa di fronte agli occhi, ha deciso di scrivere un libro per raccontare la sua esperienza e raccogliere la voce dei tanti piacentini colpiti dall’esondazione del Nure.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE