Istituto di bioetica

Piacenza sede regionale. Giovedì incontro sul “dottor Google in corsia”

15 ottobre 2018

La proposta della scienza e’ moralmente accettabile? È la domanda che il bioeticista si pone.  L’Istituto italiano di bioetica rinasce a Piacenza dove avrà sede la sezione dell’Emilia Romagna, il presidente è Giorgio Macellari, già primario di Senologia dell’ospedale cittadino. L’obiettivo è quello di confrontarsi sui temi della bioetica, disciplina che si occupa delle questioni morali legate alla ricerca biologica e alla medicina, pensiamo ad esempio a clonazione, fecondazione in vitro, manipolazione del dna, argomenti che suscitano un ampio dibattito.

L’istituto organizza una serie di incontri aperti alla cittadinanza, l’anteprima e’ giovedì 18 ottobre alle 21 a palazzo Rota Pisaroni della Fondazione di Piacenza e Vigevano (la Fondazione e’ partner dell’iniziativa) dove si parlerà del tema: “Dalla medicina della persona al dottor Google in corsia”. Relatori, oltre a Macellari, saranno Fabio Fornari già primario di Gastroenterogia dell’ospedale di Piacenza, Rosagemma Ciliberti dell’Istituto italiano di bioetica di Genova. Coordinerà l’ex direttore di Liberta’ Gaetano Rizzuto. La partecipazione e’ libera. In base ai dati Censis in cinque anni e’ passata dal 3 al 90 la percentuale di persone che cerca informazioni mediche su internet. Nell’incontro verranno fornite dieci regole per chi si informa sul web.

Un grande evento e’ in programma giovedì 21 marzo 2019 con il filosofo Telmo Pievani per una serata dedicata al dna.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza