Auto finita nel bar

Fiamme di cinque metri e una serie di esplosioni: la notte di paura a Castelsangiovanni GUARDA IL VIDEO

20 ottobre 2018

Fiamme alte cinque metri, una serie di forti esplosioni, un odore acre nell’aria durato per ore. Sono stati minuti di grande paura quelli vissuti ieri poco prima di mezzanotte a Castelsangiovanni, dove un’auto condotta da un 24 enne di Borgonovo ha sfondato la vetrina di un bar all’imbocco di corso Matteotti. Solo per miracolo, nessuno è rimasto seriamente ferito, non solo dallo schianto, ma anche dalle fiamme che si sono scatenate immediatamente e che i vigili del fuoco sono riusciti a domare.

“Ero al bancone del bar e parlavo con alcuni clienti, saremo stati sette o otto. Verso le 23.30 abbiamo sentito delle sgommate e poi all’improvviso un’auto ha sfondato la vetrina. Ci siamo spaventati e volevamo andare a vedere le condizioni del conducente ma nel giro di pochi secondi l’auto ha preso fuoco e siamo scappati”, ha detto il titolare del bar, impegnato nelle operazioni di sistemazione del grande danno.

Alla guida dell’auto c’era un operaio borgonovese di 24 anni denunciato dai carabinieri per guida in stato di ebbrezza, il tasso alcolemico è risultato oltre due volte il limite consentito.

 

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE