Calo del 2.3%

Raccolta differenziata in aumento in Regione ma non a Piacenza

24 ottobre 2018

La produzione totale dei rifiuti urbani in Emilia-Romagna è calata di circa 128 mila tonnellate rispetto al 2017: una riduzione del 2,6%. E diminuiscono anche i rifiuti indifferenziati, destinati in prevalenza alla termovalorizzazione, del 6,1%: 63.452 tonnellate in meno.
La raccolta differenziata oltrepassa abbondantemente il 50% in tutte le province (dati 2017) ma a Piacenza si è registrato un calo: 61,1% rispetto al 63,4% dell’anno precedente.

La Regione Emilia Romagna fa sapere che il passaggio alla tariffa puntuale, indispensabile per accrescere le percentuali di raccolta differenziata, avverrà in modo completo in tutti i territori quando saranno aggiudicate le nuove gare per il servizio di gestione rifiuti. Entro l’autunno prenderanno il via a Bologna, Modena e Reggio Emilia, mentre sono in corso le procedure di aggiudicazione per Piacenza, Parma, Ravenna e Cesena.

Rifiuti – Comunicato Regione Emilia Romagna

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza