Bullismo via rete

Diffamazione e sexting, i pericoli del web. Il 70% dei bambini ha un cellulare

29 ottobre 2018

Capire il disagio e segnalare tempestivamente situazioni sospette. E’ questo il compito a cui sono chiamati gli insegnanti delle scuole medie e superiori della città a cui si è rivolto il corso di formazione promosso nei giorni scorsi all’Isii Marconi da Prefettura, Ufficio scolastico provinciale e Ausl di Piacenza. Al centro del dibattito i temi del bullismo e del cyberbullismo. 

Gli esperti intervenuti hanno spiegato che “il 70 % dei bimbi in quinta elementare ha un cellulare mentre ci sono ragazzini delle medie che sono intestatari di canali youtube, c’è poi chi passa intere giornate incollato ai videogiochi. Numeri che devono far riflettere il mondo degli adulti. I reati più diffusi su internet sono la diffamazione e il sexting, per cui si rischia da 1 a 6 anni.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE