Cattolica-Epfl

Geni salva-bovini, una speranza per l’Africa. La scoperta di un piacentino

2 novembre 2018

Ogni anno in Uganda muoiono migliaia di bovini a causa della theileriosi, o febbre della Costa Orientale, una malattia del bestiame trasmessa dalle zecche che provoca ingenti perdite finanziarie. Un disagio che si traduce nella mancanza di cibo per molte famiglie con il conseguente spopolamento delle campagne.
Grazie al lavoro di un team internazionale di ricerca che, tra le altre, ha unito Università Cattolica di Piacenza e Politecnico di Losanna in Svizzera, sono stati individuati alcuni geni potenzialmente coinvolti nella resistenza alla malattia.
Il risultato del lavoro è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica ”Frontiers in genetics”. La prima firma dello studio è del ricercatore piacentino Elia Vajana, dottore Agrisystem.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza