Bilancio

Regione: conti ok per riduzione carico fiscale, 360 milioni di investimenti

12 dicembre 2018

E’ tempo di bilanci per la Regione Emilia Romagna: “Abolizione del superticket sanitario e del ticket nazionale sulle prime visite (33 milioni); taglio dell’Irap fino al 50% per aziende ed esercizi commerciali in Appennino e azzeramento dell’imposta alle nuove per tre anni (36 milioni); mille nuove assunzioni e stabilizzazioni in sanità; più di 100 milioni per il Reddito di solidarietà; 9 milioni per la rottamazione delle auto dei privati e i veicoli commerciali fino ai diesel Euro4, 6 per i bus gratis per i pendolari abbonati ai treni regionali più 10 per 135 km di pis te ciclabili; altri 31 milioni per l’attrazione di investimenti e 45 per la riqualificazione dei fronte spiaggia sulla Costa (20 milioni) e delle strutture ricettive (25); 10 milioni per la manutenzione delle strade. Edilizia scolastica e impiantistica sportiva. Confronto col Governo per riavere 41 milioni di crediti pregressi: accordo o vie legali”.

E’ il bilancio di previsione 2019-2021 della Regione Emilia-Romagna, che per il prossimo anno ammonta a 12,4 miliardi di euro, di cui 8,4 stanziati dal Fondo sanitario nazionale per la sanità regionale. Il progetto di legge, approvato dalla Giunta e presentato nella sede di viale Aldo Moro dal presidente Stefano Bonaccini e dall’assessore al Bilancio, Emma Petitti, ha già iniziato il suo iter nelle commissioni consiliari. L’arrivo in Aula per l’esame e il via libera definitivo dell’Assemblea legislativa è previsto entro la prossima settimana, prima della pausa natalizia.

Il nuovo bilancio alza infatti a 72 milioni di euro la quota di cofinanziamento regionale per il 2019, rispetto alla media di 59 degli anni dal 2014, generando investimenti grazie ai fondi Ue per quasi 490 milioni su voci fondamentali come imprese, agricoltura, sviluppo, politiche attive per il lavoro e formazione. “Questa è la manovra di un’Emilia-Romagna che non si vuole fermare”- afferma il presidente Bonaccini.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza