Operazione di polizia

Stroncato traffico di stupefacenti: 27 misure cautelari, due a Piacenza

13 dicembre 2018

Smantellata una rete di spacciatori di eroina e cocaina che aveva messo radici soprattutto a Reggio Emilia per l’eroina e a Modena per la cocaina. 27 le misure cautelari eseguite nella giornata di mercoledì 12 dicembre dalla squadra mobile di Reggio Emilia. A questa operazione ha preso parte anche la squadra mobile di Piacenza cheha eseguito due custodie cautelari a carico di altrettanti cittadini magrebini che attualmente si trovano rinchiusi nella casa circondariale delle Novate per altri reati.

I nuovi provvedimenti cautelari sono stati così notificati dalla mobile di Piacenza ai due destinatari direttamente in carcere. Le due persone che si trovano nella casa circondariale di Piacenza facevano parte della fitta rete di spacciatori che erano soliti operare a Reggio Emilia. L’operazione che ha portato alle 27 misure restrittive (19 in carcere, 4 ai domiciliari e 4 obbligo di dimora) è stata denominata Rexit ed è un seguito di una precedente operazione antidroga denominata Exit. Entrambe le operazioni avevano preso l’avvio in seguito ad accertamenti compiuti sugli spacciatori di eroina soliti “smazzare” presso le ex officine reggiane. Nel proseguo delle indagini la mobile aveva poi ricostruito la mappa dello spaccio anche nella zona dello stadio Mirabella e presso il parco Ottavi. Le indagini si erano poi spostate anche su Modena. A capo della rete di spacciatori per lo più magrebini per la polizia vi è un cittadino albanese, anche lui arrestato. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati 9 chili di eroina, due di cocaina, un chilo e mezzo di hashish un chilo di marijuana e 118 piantine di marijuana.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza