Aumentano gli agenti ittici

Tre discariche abusive e 30 multe per pesca irregolare: ambiente sempre a rischio

28 dicembre 2018

Discariche abusive a cielo aperto, pesca senza licenza o con attrezzi non consentiti, violazione degli orari di pesca. Sono solo alcuni degli ambiti su cui si sono concentrati i controlli del personale di Carp Fishing di Piacenza in collaborazione con l’associazione di protezione ambientale Accademia Kronos. E’ tempo di bilanci per l’attività portata avanti durante il 2018. Trenta sono stati i verbali accertati di cui 5 che hanno comportato anche il sequestro amministrativo. Complessivamente i servizi di vigilanza effettuati sono stati 107. Giugno e luglio i mesi dove le verifiche sono aumentate. In totale sono stati controllati 94 pescatori nelle zona dei fiumi Po, Trebbia e torrenti Nure, Arda, Aveto, Riglio, Chiavenna, Stirone, Tidone, Ongina, Lubiana. Tre sono state le discariche trovate nella provincia di Piacenza. L’attività di sorveglianza ittica e ambientale può contare anche su un incremento di organico con l’ingresso di 10 nuovi agenti ittici e il raggiungimento delle 40 unità. Gli obiettivi del 2019 prevedono un incremento dei servizi tenendo monitorate le zone vulnerabili sia per l’abbandono di rifiuti che per attività di bracconaggio potenziando i controlli notturni; programmare un corso di base per nuovi agenti ittici e organizzare serate informative per i pescatori.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE