Caso riaperto

Omicidio Gaia, quattro anni senza un colpevole. Ascoltate 15 nuove testimonianze

29 dicembre 2018

A quattro anni di distanza resta senza un colpevole il delitto della 29enne piacentina Gaia Molinari avvenuto il 25 dicembre 2014 a Jericoacoara, in Brasile. Il corpo della giovane strangolata e ferita alla testa fu ritrovato su una spiaggia. Due persone erano state arrestate e poi rilasciate nei mesi successivi al delitto. La primavera scorsa il caso è stato riaperto dalla polizia locale e da allora sono state raccolte altre 15 testimonianze e sono stati effettuati nuovi test del dna, in particolare su una fionda ritrovata nei pressi del cadavere. E’ quanto si legge su alcuni siti di informazione brasiliani. La sera di Natale è andata in onda al Tg1 un’intervista a Valentina Carraro, mamma di Gaia. “Vorrei guardare negli occhi l’assassino per capire se lo ho perdonato davvero” – ha dichiarato.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza