Scontro in consiglio

Soldi per bici e non per le mense. Rabuffi: “Non è più la città dei bambini”

14 gennaio 2019


Sotto l’albero di Natale la polizia Municipale ha trovato bici a pedalata assistita, short, polo, calze e caschetti per un valore di oltre 6mila euro, altri 9mila euro sono stati spesi per l’acquisto di 22 condizionatori portatili, quasi 4mila euro sono finiti nella fornitura di vestiti per il personale operaio. Sono le spese uscite dalle tasche comunali nel periodo natalizio e finite nel mirino del consigliere Luigi Rabuffi, capogruppo di “Piacenza in comune”. “Il totale dei costi sostenuti dall’amministrazione comunale corrisponde a 42 abbonamenti alle mense scolastiche per materne e nidi per le famiglie appartenenti alla fascia Isee tra 4.300 e i 9 mila euro, quelle più penalizzate dal recente provvedimento adottato dal consiglio comunale – ha spiegato Rabuffi – a questo punto togliamo la targa “Piacenza città dei bambini”.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE