Cordoglio per la scomparsa di Golino. Il maestro Penna: “Una roccia, il suo nome negli annali del judo”

15 Gennaio 2019

“Era una roccia, il suo nome è ben impresso negli annali del judo”: Vincenzo Penna, maestro di judo ricorda così Romolo Golino, ex poliziotto per 25 anni insegnante di arti marziali alla Scuola allievi agenti di polizia morto ieri sera, lunedì 14 gennaio, nel cortile della scuola Due Giugno di via Sanzio a Piacenza. Romolo Golino, 86 anni, usciva dalla palestra dove aveva consegnato una targa ricordo ai bambini impegnati al corso di judo e quando è uscito con tutta probabilità è inciampato nei pressi di un muretto ed è caduto ai piedi dello scivolo sottostante. Una caduta fatale, vani infatti i tentativi da parte dei soccorritori di rianimare l’86enne. Romolo Golino era nato a Gaeta ma da anni viveva a Piacenza dove era molto apprezzato e stimato negli ambienti sociali, sportivi e istituzionali. Lascia la moglie e tre figli.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà