Due malviventi tentano la truffa: pensionata di 83 anni li caccia da casa

23 Febbraio 2019

Falso responsabile per la raccolta dell’immondizia e finto appartenente alle forze dell’ordine tentano di truffare una pensionata piacentina di 83 anni, ma la donna non ci “casca” e minaccia di chiamare il 113. Alla parola polizia i due malfattori sono fuggiti. E’ accaduto nei giorni scorsi alla Farnesiana. La pensionata era scesa in cortile per gettare la spazzatura, quando le si è presentato un individuo che si è qualificato come responsabile per la raccolta dei rifiuti. “Devo controllare il suo raccoglitore dell’immondizia ha detto l’uomo alla signora che lo ha fatto entrare. Una volta in casa l’uomo ha chiesto di vedere il bidone e dopo qualche minuto l’anziana si è trovata in casa un secondo individuo (il finto addetto alla raccolta della spazzatura aveva lasciato la porta aperta al complice) il quale si è qualificato come appartenente alle forze dell’ordine ed ha detto: “ci sono stati dei furti nel palazzo, ma abbiamo recuperato questa cornice e 200 euro”. La cornice e il denaro erano effettivamente dell’anziana e il malfattore li aveva presi da una mensola simulando il furto e restituendo denaro e oggetto. La donna però non è caduta nel tranello ed ha ordinato ai malviventi di andare via. Le indagini sono affidate alla polizia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà