“Massima attenzione per i reati a sfondo sessuale”. Nuovo pm in arrivo

28 Febbraio 2019


“La legittima difesa non c’entra nulla con il caso Peveri. Si tratta di una dolorosissima vicenda umana sulla quale è passato un messaggio mediatico un po’ fuorviante”: lo ha dichiarato il procuratore generale dell’Emilia Romagna Ignazio De Francisci, in visita a Piacenza dove ha incontrato i colleghi della procura e del tribunale tra cui il procuratore capo Salvatore Cappelleri, il presidente del tribunale Stefano Brusati e quello della sezione civile Marisella Gatti. De Francisci adotta la massima cautela nel commentare la condanna definitiva dell’imprenditore di Sarmato Angelo Peveri, argomento caldo di questi giorni. Affronta di petto il tema della carenza di sostituti procuratori nell’organico in servizio a Palazzo Madama “è in arrivo una giovane collega neo vincitrice di concorso e speriamo nell’arrivo di un altro pm” ed esprime la sua “preoccupazione” per l’impennata di reati a sfondo sessuale, come lo stalking in regione “anche l’Europa ci impone una forte azione di contrasto e repressione”.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà