Agli arresti domiciliari, 37enne esce a bere: trovato riverso a terra dai carabinieri. Torna in carcere

07 Marzo 2019

Agli arresti domiciliari a Vigolzone con obbligo di firma per l’arresto seguito alla rapina impropria dello scorso gennaio in un supermercato di Pontenure, è stato sorpreso completamente ubriaco nei giorni scorsi, riverso a terra, a Pontedellolio. Sono stati i carabinieri della locale stazione a sorprendere il 37enne albanese, pluripregiudicato, che, nell’ultima “impresa” di Pontenure aveva scatenato un autentico inferno all’interno dello store: dopo essere stato scoperto a rubare generi alimentari del valore di circa 50 euro complessivi, aveva preso a pugni il gestore, spedendolo all’ospedale. Non solo: alla vista dei carabinieri, l’uomo aveva opposto resistenza anche ai militari, spintonandoli e imprecando, prima di essere immobilizzato.

L’uomo è stato così incriminato per il reato di evasione e processato oggi, 7 marzo, per direttissima: per lui si sono riaperte le porte del carcere delle Novate.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà