Serra di marijuana e droga in casa: 32enne in manette a Borgonovo

26 Marzo 2019

Una serra di marijuana nel box di un’abitazione di Borgonovo è stata scoperta dai carabinieri che hanno arrestato un operaio di 32 anni pregiudicato. Il box serra era attrezzato con una lampada per la stimolazione della fioritura, un estrattore per il ricircolo d’aria con relativo filtro per assorbimento degli odori, un temporizzatore per regolare i tempi di buio e luce, ventilatori e termometro per la determinazione della temperatura e dell’umidità. Il giovane era in possesso anche di un “germinatore” all’interno del quale vi erano 12 semi di marijuana inseriti in apposite zollette di torba umidificate.
Sopra un mobiletto aveva una lavagnetta sulla quale era annotato il tempo di germinazione delle sei piante (alte circa 60 centimetri e di varietà diverse) e il tempo di maturazione delle stesse, circa 55 giorni. Il giovane è finito in manette per aver coltivato illecitamente marijuana e per aver detenuto due etti della stessa sostanza e 25 grammi di hashish.

I carabinieri hanno arrestato per spaccio anche un 23enne, cittadino del Gambia, pregiudicato e in Italia senza fissa dimora. Il giovane è stato sorpreso mentre cedeva hashish a un 39enne romeno in via Torricella a Piacenza e dalla perquisizione personale sono emersi altri 8.5 grammi della stessa sostanza.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà