Presidio

“Basta morti sul lavoro, investire in sicurezza”: Cgil, Cisl e Uil in prefettura

4 maggio 2019


Investire nella sicurezza sul lavoro. Lo chiedono a gran voce i sindacati Cgil, Cisl e Uil che questa mattina, sabato 4 maggio, hanno indetto un presidio davanti alla prefettura di Piacenza per richiamare l’attenzione sul tema dopo la morte di un muratore proprio nel giorno della festa dei lavoratori. Sono oltre 100 i lavoratori che non hanno fatto rientro a casa nei primi quattro mesi del 2019. Un bilancio drammatico che non fa altro che confermare i numeri del 2018, anno in cui sono cresciuti gli incidenti in tutti i settori di tutte le aree del Paese.

Il sindacato Ugl è intervenuto con una nota nella quale si legge: “E’ un tema che merita maggiore attenzione dalle istituzioni mettendo nelle condizioni gli organi preposti  di verificare e soprattutto prevenire, che deve diventare cultura diffusa anche attraverso le scuole dove ci sono i lavoratori e gli imprenditori di domani, che necessita di maggiore consapevolezza anche da parte degli stessi lavoratori”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza