Al telefono in diretta

Salvini a Telelibertà: “Grazie ai piacentini per la fiducia”. L’INTERVISTA COMPLETA

27 maggio 2019

“Ringrazio i piacentini, i sindaci e gli amministratori locali. Cercheremo ora più che mai di lottare per un’Europa diversa da quella di oggi, che è fondata sulla precarietà. L’enorme consenso raccolto a livello nazionale e locale mi riempie di gioia. I nove milioni di voti raccolti in tutta Italia li useremo per difendere i lavoratori”.

Con queste parole il vicepremier Matteo Salvini, intervenuto telefonicamente nel corso della diretta di Telelibertà, ha commentato i dati riguardanti la Lega a livello nazionale e piacentino: nel nostro territorio, infatti, la Lega ha raccolto il 45,31% delle preferenze, classificandosi in prima posizione per quanto riguarda le votazioni europee.

“Come farò a non fare la fine di Renzi, che aveva trionfato alle Europee e nel giro di due anni poi è decaduto? Semplice, non peccherò di arroganza e manterrò i piedi per terra. Il Governo è fatto per risolvere i problemi, ho intenzione di continuare a dedicarmi ai cittadini perché sono loro che suggeriscono le cose di cui hanno bisogno, basta saperli ascoltare”.

Salvini risponde anche sulla questione dell’abbassamento dei fondi destinati a chi accoglie i richiedenti asilo passati da 35 a 22 euro a persona e che ha prodotto un effetto negativo. A Piacenza infatti al bando di gestione si sono presentati in pochi e su 800 profughi in attesa solo pochi potranno essere collocati: “Ci hanno raccontato che le cooperative accoglievano per generosità – ha spiegato Salvini – abbiamo dimostrato che chi fa un passo indietro è perché aveva messo in preventivo un guadagno. Oggi è chiaro che chi accoglieva lo faceva solo per fare quattrini. Faccio presente che la cifra dei 22 euro è la media di tutti i paesi Europei, noi ci siamo solo adeguati“.

GUARDA L’INTERVISTA COMPLETA

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE