Politecnico

I geni della matematica e fisica: 19 studenti si classificano alle Olimpiadi

29 maggio 2019

 

“Studiare la matematica e la fisica è bello”. Non c’è pallone da calcio o videogioco che tenga: la calcolatrice è molto più divertente. Parola del 18enne Pietro Borghi, “top player” dei numeri che considera queste due materie “uno strumento prezioso per capire come funziona il mondo”.

E il ragazzo – incredibile ma vero – non è l’unico giovane appassionato (e genio) di esercizi aritmetici o problemi quantistici: ieri pomeriggio, 28 maggio, nella sede del Politecnico di Piacenza, sono stati premiati tutti i primi classificati alle fasi provinciali delle Olimpiadi di matematica e fisica. Ben 19 studenti, su un totale di almeno 150 partecipanti, che hanno ottenuto i migliori risultati in prove e domande a risposta multipla in occasione delle sfide provinciali dello scorso febbraio.

“La fisica non è utile solo ai futuri ricercatori ma anche ai professionisti bancari e assicurativi, grazie alla predisposizione a interpretare i fenomeni in maniera quantitativa e razionale”, ha spiegato il docente Carlo Colombini, referente locale dell’Aif (Associazione per l’insegnamento della fisica).

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza