Danni pesanti

A Ferriere frana sulla Provinciale, crolla un muro a Castagnola. Domani torna il sole

29 maggio 2019

Allagamenti di strade, cantine e campi, fiumi ingrossati, danni all’agricoltura. Il maltempo ha lasciato un’impronta disastrosa sul territorio piacentino. La nostra provincia non è uscita indenne dal nubifragio che si è abbattuto con violenza a partire da ieri pomeriggio, 28 maggio, provocando seri disagi. Vigili del fuoco, forze dell’ordine e volontari sono ancora al lavoro per aiutare i cittadini. La pioggia è caduta copiosa anche nel corso della notte e, stando alle previsioni, un miglioramento si registrerà soltanto nella serata di oggi.

I disagi più pesanti si sono registrati in Valtidone con la strada provinciale 11 per Mottaziana, invasa dall’acqua, ma anche a Borgonovo, Castelnuovo e Nibbiano si sono verificati numerosi allagamenti. Sopra Nibbiano, in località Ronchetto, una famiglia è rimasta isolata per diverse ore. Situazione critica anche a Trevozzo dove il torrente Gauldona ha provocato allagamenti in centro paese. Pesanti danni e allagamenti anche nella zona di Calendasco e in alta Valdarda. Anche nel comune di Bobbio tre famiglie sono rimaste isolate in località Le Rocche e Omoforte. Questa mattina, mercoledì 29 maggio, una frana è precipitata sulla strada provinciale nei pressi di Ferriere e il tratto è rimasto chiuso il tempo necessario per consentire la rimozione dei detriti mentre un muro che sosteneva una strada comunale è crollato nella frazione Castagnola.

Secondo le previsioni meteo anche oggi, 29 maggio, sono previste piogge ma di minore intensità. Il sole dovrebbe arrivare domani e mantenersi per tutto il weekend. I fiumi restano comunque sorvegliati speciali.

 

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE