Lo studio di fattibilità con tutti i costi

Nuovo ospedale conteso tra Besurica, Farnesiana, La Verza. Due aree sono le “preferite”. Ecco perché

30 maggio 2019

La realizzazione del nuovo ospedale di Piacenza è al centro della seduta del consiglio comunale di giovedì 30 maggio. Lo studio di fattibilità è stato illustrato dal direttore generale dell’Ausl Luca Baldino. Sei le aree che potrebbero ospitare la struttura: tre si trovano alla Besurica, una a La Verza, una alla Farnesiana e l’altra nei pressi dell’università Cattolica.

Nell’individuazione delle aree, l’apposita commissione ha tenuto conto dell’accessibilità, impatto ambientale, stato della pianificazione, caratteristiche funzionali e acquisizione dell’area.
In virtù dell’aumento del traffico, stimato in circa 5.500 auto al giorno, le aree individuate sono localizzate in prossimità della tangenziale Sud e di strade statali e provinciali che dalle valli accedono alla città. In base a queste caratteristiche risulterebbero in pole position le aree a est della città, dove il traffico è meno congestionato. La localizzazione del nuovo ospedale nelle quattro aree (Besurica Ovest, Besurica Sud, Besurica est e La Verza sono quelle che presentano criticità più significative dal punto di vista del traffico che dovrebbero essere affrontate con adeguamenti infrastrutturali. L’adeguamento del nodo della Galleana avrebbe costi stimati dai 2 ai 10 milioni di euro. Il presumibile futuro ampliamento della tangenziale comporterebbe altri costi per 20 milioni di euro. L’area AL9 Cascine (nella zona dell’Università) comporterebbe l’adeguamento dell’interesezione tra la tangenziale sud e la strada Farnesiana con un costo di 2 milioni già previsto dal vigente PGTU. L’area 6 di via Farnesiana presenta già un accesso diretto dalla tangenziale (svincolo San Lazzaro) che andrebbe solo adeguato con un costo di 1,5 milioni di euro. Per questi motivi sia Ausl che Comune sarebbero più propensi verso queste due aree che presentano minori problematicità.

Il nuovo ospedale sorgerà su un’area di 160mila metri quadrati, di cui 60mila del solo presidio che potrà essere ulteriormente allargato. “Questo è un modello non un progetto architettonico definitivo – ha dichiarato Baldino presentando lo studio di fattibilità. Il costo totale è di 156 milioni (escluse attrezzature e arredi). La Regione finanzierà 123 milioni di euro, 33 arriveranno dall’Ausl.

In aula non sono mancate le domande da parte dei consiglieri sia di maggioranza che minoranza. Sono state chieste delucidazioni soprattutto legate alla viabilità, al destino dell’attuale ospedale rimarcando la necessità di trovare strutture di lungodegenza per le persone anziane.

Studio Fattibilità. Guarda tutti i costi

>

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza