Nuove modalità

Raccolta differenziata, rimossi 750 cassonetti dalle vie del centro storico

30 maggio 2019

 

Da qualche giorno è scattata la raccolta porta a porta nell’anello del centro storico di Piacenza, che coinvolge circa 12.500 abitanti. Dal 23 aprile al 25 maggio sono state consegnate le dotazioni condominiali/famigliari: circa 2mila contenitori per l’indifferenziato e circa 5mila contenitori per le differenziate. Parallelamente alla raccolta porta a porta nella zona dell’anello del centro storico, in accordo con l’amministrazione comunale, è partita l’attività di raccolta di plastica e barattolame in un unico contenitore.

Nulla è cambiato, invece, per i residenti del centro monumentale nel quale è stata mantenuta la raccolta porta a porta attiva dal 2009. Il rifiuto indifferenziato non viene raccolto in contenitori, ma in sacchi neri forniti da Iren. Nel centro storico monumentale – ovvero nel perimetro compreso tra via Roma, via Cavour, via Cittadella, primo tratto di via Borghetto (fino all’incrocio con via Poggiali), via Sant’Eufemia, via Taverna dal civico 771 (dispari) e 74 (pari), via Nova, via San Siro, via Scalabrini fino a Piazzetta San Paolo, Via Alberoni dopo incrocio con Via Tibini – la raccolta prosegue quindi con le modalità attualmente in vigore.

Dal 20 maggio al 27 maggio sono stati quindi rimossi i cassonetti nell’area dell’anello: 300 cassonetti stradali residuo e 250 contenitori carrellati dell’organico. In relazione alla raccolta congiunta di plastica e barattolame, sia sull’anello del centro storico che sulla restante area esterna servita con contenitori stradali, dal 13 al 18 maggio sono state rimosse circa 200 campane delle lattine.

Dal 27 maggio è iniziata la fase di messa a regime del servizio, in cui viene monitorata l’efficienza del sistema: dopo l’analisi del primo periodo, che si protrarrà per circa un mese, verranno fatti gli aggiustamenti necessari. A questo scopo è possibile per i residenti rivolgersi al Numero Verde 800-212607 per informazioni o segnalazioni.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza