Ematologia e immunogenetica

Midollo arriva dall’altra parte del mondo per salvare un piacentino: quattro trapianti nell’ultimo mese

13 giugno 2019

Ore di angoscia e di attesa e poi arriva la bella notizia: “il midollo è compatibile”. Un paziente piacentino ha potuto tirare un sospiro di sollievo e per lui si è accesa la speranza per una nuova vita. Nei giorni scorsi, nel reparto di ematologia dell’ospedale di Piacenza, si è compiuto l’ennesimo miracolo. Grazie al lavoro di diverse equipe mediche e infermieristiche è stato effettuato un trapianto di midollo arrivato dall’altra parte del mondo. Le cellule sono giunte infatti da oltreoceano e il laboratorio di immunogentica ha messo in atto una delicatissima procedura per analizzarle e verificare la loro “tenuta”, avendo trascorso oltre 14 ore in aereo. Un’equipe specializzata si è occupata di ritirare la sacca all’aeroporto di Malpensa e di mantenerla protetta sino all’arrivo a Piacenza. Da lì si è messa in moto una perfetta macchina organizzativa. Negli ultimi due mesi sono stati effettuati quattro trapianti autologhi e tre allogenici (da donatori). In dieci anni sono stati 450 i trapianti realizzati e dal 2013 sono stati introdotti quelli allogenici che ammontano a 87. I piacentini iscritti al registro dei donatori sono oltre 6.700, 45 sono quelli che hanno donato il midollo.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza