A Pecorara

“Quell’uomo è un orco”, ma continua a vederlo: “Noi donne siamo così”

14 giugno 2019

“Quell’uomo mi ha presa a calci nella camera da letto, mi ha schiaffeggiato nel centro del paese. Mi ha strappato la collana, si è preso il mio cellulare, mangiava e beveva molto nonostante il medico glielo avesse proibito e guidava solo la moto. E poi non aveva mai un soldo”.

E’ la testimonianza, lasciata in tribunale, di una quarantenne della provincia di Bolzano che pensava di aver conosciuto grazie a Facebook il suo principe azzurro, ma quando lo ha incontrato la realtà sarebbe stata diversa dalle aspettative, descrivendo l’uomo, un quarantenne di Pecorara, come una specie di orco.

Laconica la risposta della 40enne alla domanda del giudice sul perché continuasse comunque a frequentarlo: “Noi donne quando siamo innamorate siamo fatte così”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE