Periferie sicure

Quasi 10mila euro di multa a due locali per cibo scaduto. Otto denunce

17 giugno 2019

I carabinieri della compagnia di Piacenza, assieme al personale specializzato del Nas di Parma e al Nucleo Ispettorato del lavoro di Piacenza, hanno sequestrato oltre 25 chili di prodotti alimentari scaduti (e privi delle informazioni relative alla tracciabilità) in due bar di Gragnano e San Nicolò. In un caso, il titolare è stato denunciato per aver installato un sistema di sistema di videosorveglianza senza autorizzazione e segnalato all’Ausl poiché è stata riscontrata la mancanza dell’attestato di formazione personale di alimentarista. Sono state elevante alcune sanzioni amministrative per la presenza di un lavoratore in nero e per carenze igienico sanitarie, per un totale di 4.800 euro. Stessa sorte per il titolare di un pub a San Nicolò. Identiche le sanzioni elevate.

Durante i controlli, che fanno parte del servizio coordinato “Periferie sicure”, sono state denunciate otto persone, segnalati quattro assuntori di sostanze stupefacenti, sequestrata droga. Inoltre sono stati fermati due stranieri che non avevano al seguito il permesso di soggiorno. Oltre alle zone periferiche cittadine, sono state setacciati anche le frazioni e i comuni di San Giorgio, Rottofreno, Pontenure, Podenzano, Calendasco e Gragnano Trebbiense.

Nello specifico è stato denunciato un 44enne di Pontenure per guida in stato di ebbrezza alcolica, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Aveva un tasso alcolemico pari a 1,50 grammi per litro di sangue e, al momento del controllo, ha rivolto frasi minacciose ai militari. Gli è stata anche ritirata la patente di guida. Due stranieri, un 37enne e un 31enne, sono stati fermati risultando non in possesso del permesso di soggiorno al seguito. Quattro persone, tra i 33 ed i 46 anni, sono state segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti. Durante le perquisizioni sono stati sequestrati tre grammi di eroina, circa due grammi di cocaina e due grammi di hashish, oltre ad alcuni spinelli.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE