Maltrattamenti

Pugni e schiaffi alla moglie: 34enne violento allontanato dalla famiglia

21 giugno 2019


Sono stati anni di inferno quelli vissuti da una giovane donna residente nel Piacentino maltrattata dal marito. Litigi verbali nati da futili motivi scaturivano periodicamente nella violenza: calci, pugni, schiaffi. La giovane casalinga, mamma di una bimba piccola, non ha mai trovato il coraggio di denunciare il consorte. Anche la sua famiglia di origine si opponeva a questa decisione. Il 34enne di origini albanesi era violento non solo tra le mura domestiche ed era già stato condannato a un anno di carcere ma la pena era stata sospesa con la condizionale.

All’inizio di maggio la donna è finita al Pronto soccorso dell’ospedale di Piacenza per le conseguenze dei pugni ricevuti dal marito ma nonostante le ferite, non aveva intenzione di sporgere denuncia. I carabinieri hanno ascoltato la giovane madre e hanno avvisato la procura. Il gip del tribunale ha quindi emesso l’ordinanza di allontanamento dal nucleo familiare con il divieto di avvicinamento dai luoghi frequentati dalla moglie e dalla figlia mantenendo una distanza non inferiore a 500 metri e con il divieto di comunicare con ogni mezzo con la consorte. E’ stato anche formalmente avvisato che in caso di violazione delle prescritte misure sarà immediatamente applicata nei suoi confronti la misura della custodia cautelare in carcere.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Provincia